Home
Lev Chadash
Ebraismo liberale
Cosa pensiamo
Attività e servizi
Collegamenti
Documenti e notizie
Chi è in linea
Abbiamo 4 ospiti collegati
Iscriviti alla newsletter
Nome utente

Password

Memorizza
Password dimenticata?
Non sei utente? Registrati ora
Home  Attività e servizi  Notizie ed eventi  Cultura ebraica
Cultura ebraica
Una mostra su Lele Luzzati a parma dal 2 al 31 dicembre

 

 

La magia del Teatro: Lele Luzzati a Parma

Omaggio a Lele Luzzati dal 2 al 31 dicembre 2007

alla Galleria San Ludovico di Parma

 

L'Assessorato alle Politiche Culturali e alla Creatività Giovanile del Comune di Parma, in collaborazione con il Castello dei Burattini/Museo Giordano Ferrari, Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti e Fondazione Monte di Parma allestisce dal 2 al 31 dicembre 2007 la mostra dedicata a Lele Luzzati  "Un mondo di figure d'ombra", alla Galleria San Ludovico (Bo.rgo del Parmigianino 2/b- Parma).

L'esposizione sarà inaugurata da Paolo Poli, grande artista e profondo conoscitore del mondo di Luzzati, domenica 2 dicembre 2007 alle 11.30:

« Che gioia per gli occhi i disegni di Lele Luzzati! Io che faccio il teatrante ho la gioia supplementare di vederli ingigantiti sui manifesti teatrali e questo avviene da un vita » - così scrive il famoso attore e regista nel catalogo della mostra -

«Ma vedere poi questi quei pupazzi muoversi e parlare è frutto di un'ulteriore magia e lo dobbiamo da qualche anno a questa parte agli amici del Teatro Gioco Vita detti anche con il gotico nome il Teatro delle ombre. Più che ombre direi luce!»

Il grande schermo in cui si muovono le figure animate di Luzzati, ombre create per alcune storiche produzioni del Teatro Gioco Vita di Piacenza, è quello del meraviglioso e del fiabesco, con richiami alla grande letteratura: da "Il Barone di Munchausen" sino al "L'Odissea".

L' esposizione "Un mondo di figure d'ombra" è un omaggio ad un grande maestro che nella sua lunga carriera si è dedicato a pittura, illustrazione, scenografia, decorazione e cinema d'animazione, collaborando con illustri registi, architetti, scrittori e artisti di fama internazionale.

 

Lele Luzzati (1921-2007)

«[....] Quando mi sarò deciso d'andarci, in paradiso ci andrò con l'ascensore di Castelletto, nelle ore notturne, rubando un poco di tempo al mio riposo. [...] »

(Giorgio Caproni - "Passaggio di Enea" - L'ascensore).

A questi versi Lele Luzzati associava il pensiero di Genova, della casa di Castelletto in cui abitava da quando era nato, nel 1921, la stessa casa in cui si è spento il 27 gennaio 2007, per ironia della sorte proprio il Giorno della Memoria, quando avrebbe dovuto raccontare ai ragazzi delle scuole "come si diventa un ebreo artista" e avrebbe dovuto ricevere il "Grifo d'oro".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Diplomato a Losanna, dove si era rifugiato per sfuggire alle persecuzioni razziali, all'Ecole des Beaux Arts, Luzzati esordisce disegnando scene per il teatro.

Tornato in Italia alla fine della seconda guerra mondiale, si dedica all'attività di illustratore, decoratore e ceramista, oltre a quella di scenografo e costumista per i più importanti teatri, tra cui La Scalla.

Negli anni '60, insieme a Giulio Giannini, realizza i titoli di testa de "L'armata Brancaleone" e "Brancaleone alle Crociate" di Mario Monicelli e si dedica al cinema di animazione con il cartone "I paladini di Francia", cui seguirono, tra gli altri, "La Gazza ladra" (1964) e "Pulcinella" (1973), che gli valsero due nomination all'Oscar.

 Nel 1975 fonda, insieme a Tonino Conte, il "Teatro della Tosse" di Genova, un "teatro volutamente instabile", di sperimentazione e divertimento, in cui classici della letteratura come il Decamerone di Boccaccio si animano dei costumi e delle scene disegnati dal Maestro.

Illustratore di raro talento, ha realizzato centinaia di libri, da "Pulcinella", "Re Artù", "Papageno e Papagena" a "Il Milione".

                  

Per informazioni:

Servizio Eventi e Mostre - Comune di Parma

tel. 0521218669

 

MOSTRA:

Un mondo di figure d'ombra

Galleria San Ludovico

Borgo del Parmigianino 2/b, Parma

2 - 31 dicembre 2007

Inaugurazione domenica 2 dicembre, ore 11.30

Orari: 9-18. 24 dicembre: 9-13, 25 dicembre chiuso

Ingresso libero con entrata gratuita anche al Castello dei Burattini (per tutta la

durata della mostra)

 

Ella Studio di Carla Soffritti e C.

Tel. 0521.336446 - 335.8388895 - fax 0521.338947

E-mail   sito web www.ella.it

Dal sito www.ella.it è possibile scaricare testi e immagini (alta risoluzione)

 

<Precedente
Notizie ed eventi

LA NOSTRA DOCUMENTAZIONE
I commenti delle parashot già lette quest'anno, gli interventi più vecchi che ci riguardano, le discussioni all'interno della comunità si trovano nella sezione "articoli e documenti". Per arrivarci, cliccate qui

DICONO DI NOI  4 

"Mosaico", bollettino on line della Comunità Ebraica di Milano ha appena pubblicato questa intervista al presidente di Lev Chadash, con un'interessante scheda sull'ebraismo riformato in Israele

LA PARASHA DELLA SETTIMANA 

Miqqets, Genesi 41,1-44,17

Shabbat Chanukah, 8 dicembre 2007 / 28 Kislev, 5768

Leggi tutto...

Il senso e le regole di Hannukka
di Rav Haim Cipriani

Leggi tutto...

LE ATTIVITA' DELLA SINAGOGA PER LE PROSSIME SETTIMANE

Leggi tutto...

UNA POLEMICA SULL'EBRAISMO RIFORMATO

David Piazza ha ripubblicato un paio di settimane fa sul suo blog "Kolot" un'antica polemica (1850 circa) di rav Shmuel David Luzzato contro l'ebraismo riformato dei tempi suoi, che chiaramente ha poco a che fare con quel che accade un secolo e mezzo dopo, anche se ci conferma che il tema dell'ebraismo modernista non è certo un fuoco di paglia. E' poi uscita
- una risposta di Claudio Canarutto,
- una replica di Piazza a questo intervento,
- tre prese di posizione a sostegno dell'ortodossia, 
- una riflessione di Ugo Volli presidente di Lev Chadash
- cui Piazza ha replicato ancora,
- e un intervento di Bruno di Porto.

E' un dibattito importante, perché esso riempie il vuoto delle istituzioni dell'ebraismo italiano sulle istanze di cui Lev Chadash è il principale portatore in Italia.

Per i lettori interessati pubblichiamo qui di seguito tutto il dossier. Gli ultimi interventi (del nostro past president Aldo Luperini e di Elia boccara) si trovano qui  sul nuovo blog di Piazza.

Leggi tutto...

PERCHE' UNA SINAGOGA PROGRESSIVA IN ITALIA? 

Leggi tutto...
EUROPEAN REGION BIENNIAL CONFERENCE VIENNA 13-16 MARCH 2008
Leggi tutto...
HAVURAH ROMANA DI LEV  HADASH

 

Leggi tutto...
Una mostra su Lele Luzzati a parma dal 2 al 31 dicembre
Leggi tutto...